Mercato attuale

 
 
 
 

Il mercato e il business attuale con il nuovo " DECRETO DIGNITA' "

 
Il DECRETO DIGNITA', recentemente introdotto dal nuovo governo, elimina totalmente la concorrenza pubblicitaria dei grandi competitors, stravolgendo completamente il sistema di "reperimento clienti", fino a ora adottato. Il nostro sistema di iscrizioni, unito alla tecnologia dei nostri Casinò, ci pone ai vertici della classifica come n° di iscritti giornaliero con evidentissimi vantaggi per i possessori di un Casinò AWA 4.0

Dal 2012, quello italiano è il principale mercato regolamentato dei giochi in Europa in termini di spesa di gioco. Alla base dello sviluppo del settore hanno agito fattori normativi e tecnologici.
Dal punto di vista normativo, a partire dai primi anni del duemila, il legislatore italiano ha posto in essere una serie di interventi che hanno determinato l'ampliamento dell'offerta di gioco on line e l'aumento del numero degli operatori di gioco on line attivi nel settore.
Dal punto di vista tecnologico, l'utilizzo di internet quale canale di distribuzione dei giochi ha determinato la rapida crescita di un nuovo segmento di business, quello dei giochi pubblici on line.
Il 94% degli italiani, nella fascia di età tra 18 e 64 anni, oggi ha uno smartphone e tra le applicazioni più usate dai nostri connazionali il 52% sono di giochi on line.

Smartphone e tablet rappresentano lo strumento verso cui sempre più si orienteranno le strategie di business delle aziende, soprattutto per quanto riguarda i cosiddetti casinó games e le scommesse on line.
La possibilità, tramite la Rete, di raggiungere a costi ridotti il consumatore attraverso canale diretti di strutture affiliate e dei loro PVR (Punti Vendita Ricarica), ha determinato un processo di disintermediazione commerciale che sta agevolando, in analogia con quanto accaduto in altri Paesi, l'ingresso di nuovi operatori.
Questi gli elementi base da cui parte il modello “Casinó Lab” nell’offrire la propria proposta di gioco.

Joka ha creato Casinó Lab con l’obiettivo di sfruttare le potenzialità di business offerte da un mercato, dinamico ed in continua espansione quale quello di internet e dei servizi telematici on-line, che negli ultimi due anni ha cambiato completamente volto e che soprattutto mediante l’introduzione della nuova normativa del 2011 (introduzione del sistema conto gioco certificato a nome dell’Operatore di gioco on line) ha visto modificato il ruolo di ciascuno di questi operatori, il cui ruolo primario è diventato valorizzare il proprio asset.

Il mercato dei giochi e scommesse online, nel 2016, ha raggiunto i 95 miliardi di euro e, nel 2017, ha superato i 100 miliardi di euro.
I grandi operatori del settore investono capitali consistenti nel marketing, per ottenere decine di migliaia di giocatori e profitti ultra milionari, ma ad un casinò online, in realtà, come si può vedere dalla tabella sotto e dai numeri certificati da AAMS, sono sufficienti 250 iscritti per movimentare circa 800.000€ l’anno e ottenere degli utili sicuramente soddisfacenti.
 
 
73674B7C-749C-4C68-8DCC-6299FFD34BBA
 
 
 
Loghi da aggiungere alla pagina del sito “ il mercato e il business attuale”
 
 
 
 
 
 
auction
 
 
 

Cosa dice la legge

 
 
 
 
 
 
La legge italiana stabilisce che I Concessionari autorizzati AAMS, possono procedere direttamente, con il loro portale, alla raccolta delle scommesse e dei giochi da casinó, etc, creando una propria rete di giocatori, oppure possono affidarsi, stipulando appositi accordi commerciali, a delle reti costruite e gestite da società terze.

Le società commerciali terze che si presentano con marchio e portale di scommesse di proprietà, sono autorizzate ad effettuare la raccolta di giocate per conto terzi lucrando un margine di intermediazione e sono tecnicamente definite skin (dall’inglese pelle, poiché rappresentano una sorta di travestimento del concessionario).

Ogni concessionario on line può avere più skin. Le skin, a loro volta, possono generare volumi di gioco creando una rete di clienti diretti via internet oppure utilizzando i cosidetti PVR, ossia Punti Vendita Ricariche (bar, edicole, ricevitorie, rivendite di Tabacchi, sale giochi, pub ed altre).